Stalking

Trapani, minaccia con armi ex marito e figli

Immagine di repertorio
Un atteggiamento ossessivo proseguito anche dopo la separazione dall'uomo avvenuta nel 2013, e concretizzatosi in minacce aggravate dall'uso delle armi, in aggressioni e danneggiamenti continui. Un clima di ansia e paura che ha indotto le vittime a denunciare la congiunta

Donna, sessantacinquenne e separata. E' il profilo della stalker fermata a Trapani perche' rappresentava "un pericolo concreto". Per lei sono scattati l'arresto e il braccialetto elettronico. La Squadra Mobile ha dato esecuzione all'ordinanza applicativa della misura cautelare dei domiciliari, emessa dal Gip nei confronti dell'anziana accusata di lesioni personali aggravate, minacce e atti persecutori nei confronti delle figlie e dell'ex marito. Un atteggiamento ossessivo proseguito anche dopo la separazione dall'uomo avvenuta nel 2013, e concretizzatosi in minacce aggravate dall'uso delle armi, in aggressioni e danneggiamenti continui. Un clima di ansia e paura che ha indotto le vittime a denunciare la congiunta e il Gip di Trapani a imporre la misura cautelare degli arresti domiciliari, "la sola idonea - spiega la polizia - a scongiurare il pericolo di reiterazione del reato e dunque l'incolumita' dei familiari".

Categoria: